14 giugno 2007

Mistero Brakspear


Piccolo quesito per gli appassionati birrofili. Ma l'inglese Brakspear non aveva chiuso i battenti? Lo chiedo perché un paio di settimane fa, di passaggio dal negozio di Flavia Nasini A tutta birra (http://www.atuttabirra.com/) sono incappato in due etichette della piccola birreria di cui Camra e What's Brewing avevano annunciato la chiusura con demolizione e successiva costruzione di hotel, residence o qualcosa del genere... Che dire? Assaggiata la Organic non l'ho francamente trovata molto emozionante con un equilibrio decisamente sbilanciato verso il dolce per una stucchevolezza che mi ha lasciato un po' perplesso pensando, che so, all'ottima Old Man Ale della Coniston Brewery per non parlare della Bitter di Ridgeway. A proposito di Ridgeway, il suo mastro birraio è quel Peter Scholey che era in forza alla Brakspear prima del suo "funerale" nel 2002. Quindi? Sull'etichetta della Triple da 7,2% vol compare la firma del'head brewer ovvero T.R. Moss (mi sembra di capire... quel R. Moss però mi fa venire i brividi pensando al mascellone di Beautiful...). La proverò a breve, ma il dubbio rimane... Se qualcuno ha la soluzione è pregato di farsi avanti. Sì, lo so, Internet è ampia e dovrei provare a cercare di svelare l'arcano da solo. Ma, allora, che diavolo ho creato a fare questo blog?

3 commenti:

st.david ha detto...

La Brakspear è stata acquistata dalla Wychwood nel 2002, le sue birre vengono ora prodotte a Witney e non più nella sede di Henley che è stata appunto convertita in hotel.

Maurizio ha detto...

Grazie dell'informazione! E' un po' triste, e anche preoccupante, che alla chiusura di alcune birrerie i marchi sopravvivano perché prodotti da altri e in altre parti. Il caso Young's, ma anche quello Samichlaus, insegna. Magari la birra è ancora buona ma ce lo immaginiamo il marchio Sassicaia venduto e poi riproposto da un'azienda siciliana in Sicilia?

st.david ha detto...

In Inghilterra sono cose all'ordine del giorno, hai parlato della Young's acquisita dalla Wells se non ricordo male, ma anche la Greene King di recente ha acquisito Ridley e Ruddles, tanto per fare due esempi. Il problema maggiore è che le fabbriche originali vengono chiuse e le produzioni spostate, inoltre alcuni prodotti addirittura scompaiono. Ho sentito che la Old Nick non viene più prodotta, é vero?
Qundo ho rivisto di nuovo in giro la Samichlaus sono rimasto piacevolmente sorpreso, poi ho letto l'etichetta e ci sono rimasto un po' male, gli austriaci della Urbock!