16 ottobre 2008

I love Beer


Tempo di annunci, da qualche mese a questa parte.... Prima l'Ais di cui ho faticosamente conquistato il tastevin, poi la Guida di Identità Golose e infine il primo numero, ma si sta lavorando alacremente al secondo, di I love Beer, magazine birrario di Heineken Italia nel quale ricopro il ruolo di consulente editoriale. Il primo numero di qualsiasi cosa è come sempre suscettibile di miglioramenti, ne sono consapevole, per cui mi sembrerebbe ingeneroso voler tracciare già un bilancio. Tuttavia l'idea del magazine è quella sicuramente orientata al marketing del più grande operatore italiano del settore ma anche, e basta darsi la pena di leggerlo, comunicare pillole di cultura del prodotto da tanti angoli di visuale. Che Heineken sia il big seller di lager nel nostro Paese non deve nascondere il fatto che ha, in gamma, una serie notevolissima di grandi birre da me, e credo da molti, assai amate: dall'Orval alla Westmalle Tripel, dalla Duchesse de Bourgogne alla Saison Dupont, dalla Duvel alla Rochefort 8. Ci sono sezioni dedicate all'assaggio guidato di una specialità, altre di approfondimento dei grandi marchi della famiglia e altre ancora dedicate all'incontro di personaggi che non sono puramente birrari ma che hanno scoperto le potenzialità della birra stessa. Io sono soddisfatto e soprattutto motivato per quest'avventura, a prescindere da quanto possa durare e in primo luogo la considero un'occasione di crescita professionale. Il che, in questi tempi grami di riconoscimenti, non è poco.

6 commenti:

Davide ha detto...

Come si fa a darci un'occhiata? Sul sito Heineken non c'è.

Maurizio ha detto...

Ciao Davide (ma sei Davide B. o un altro Davide che non conosco o non ricordo...), esiste un sito, che trovi tra i miei link, che si chiama I love Beer ma, al momento, esiste solo la copertina. La rivista è stata distribuita nei locali italiani e da qualche parte magari la trovi... Comunque mi informo per vedere come si può fare nel caso un singolo voglia una copia....

Guerna ha detto...

bhe l' azienda di riferimento non è sinonimo di eccelenza , ma il consulente da delle garanzie !!
Auguri per quest' altra avventura e ricordati che ..."sei in missione per conto del Dio Gambrinus"!!!!

Ciao.
P.S. si si vede al salone del gusto!

Fabrizio.

federico ha detto...

ciao,
desideravo segnalarti che ho inserito il tuo blog in una mia special list.
complimenti per il tuo blog
a presto
federico

Maurizio ha detto...

@ Guerna: Grazie caro Fabrizio della fiducia, comunque anche il fatto che questa iniziativa parta da Heineken è sinonimo che l'azienda crede nella cultura della birra. E tra i "grandi" questo sentimento non è così diffuso. Io farò del mio meglio...
@ Federico: grazie dell'inserimento, lo interpreto come un riconoscimento ai contenuti di questo blog. Non certo alla frequenza dei post che, ahimé, sono sempre frutto del mio, scarso, tempo libero...

Davide ha detto...

@Maurizio
Non sono Davide B., non sono degno di allacciargli nemmeno i lacci dei sandali :-)
Non sarebbe una cattiva idea il pdf della rivista, visto che è free. Prova a proporlo. Per il resto sono d'accordo con Guerna e Federico.
Buona continuazione.