16 novembre 2007

Birre da dimenticare


Forse mi sto abituando troppo bene, soprattutto pensando che nel giro delle ultime tre serate ho bevuto Lambrate, Birrificio Italiano, BiDu e Le Baladin, ma il mio incontro, causa lavoro, con delle birre in arrivo dal'America Latina è stato memorabile, in senso negativo... Girando nei negozi alimentari per stranieri, qui a Milano, ho fatto una piccola scorta di Poker, dalla Colombia, Presidente, dalla Repubblica Dominicana, Cusquena dal Perù, Pilsener dall'Ecuador. Dovendo scriverne, dovevo naturalmente assaggiarle... Poi questi negozi mi affascinano semre molto, si trovano salse e ingredienti introvabili altrimenti al supermercato: dalla yuca a tutta il necessario per fare piatti indiani, cinesi e messicani. Compresi dei pesci surgelati che non oso comprare perchè li ho visti tutti, vivi, negli acquari o nel corso delle immersioni... Ma le birre, quelle non potevo davvero esimermi e allora via con la Club Colombia, miserevole acquetta al sapore di mais dolce, e la Poker, non sono riuscito a finirla nemmeno a temperatura "ghiaccio", salvata in corner solo la Pilsener peruviana, anche perché in una squadra di brocchi uno scarso è il migliore. Tutte birre comunque fatte di riso e mais, che l'orzo lo vedono con il binocolo e il luppolo, boh, probabilmente è presente sotto forma di estratto. Che dire? Il mondo della birra è bello perchè è vario anche se, in casi come questo, mi sembrava addirittura leggermente avariato...

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Molto soddisfacente...per nulla soddisfacente...a volte uso questi termini nelle mie schede...che dirti, ti capisco! Hai tutta la mia solidarietà di degustatore, a volte ci si trova proprio di fronte ad esemplari unici (per fortuna)! Un abbraccio, Alfio.

Maurizio ha detto...

Ciao Alfio! Benvenuto nel mio blog... Sono d'accordo con te, i degustatori dovrebbero assicurarsi contro gli infortuni, che sono sempre in agguato....
Un abbraccio
Maurizio

guerna ha detto...

Bhe ragazzi , voglio dire non possono micca essere sempre rose!!
non è che vi possiamo sempre invidiare per le vostre birre bevute ! ogni tanto dobbiamo poter dire ...per fortuna non tocca a me!!!

Ciao.
Fabrizio.

Maurizio ha detto...

Ciao Fabrizio,
in effetti come darti torto? Mettiamola in questo modo: ogni esperienza, positiva o negativa che sia, ti arricchisce...
Benvenuto!

Anonimo ha detto...

good start